Catacombe di Priscilla: fotogrammetria e ricostruzione 3D mediante tecnologie Low-Cost; elaborazione di immagini con tecnica SfM


Catacombe di Priscilla

Architettonico

  • Scansione fotogrammetrica e ricostruzione 3D ed imaging di aree circoscritte per evidenziare l’evoluzione di attacchi biologici della Cappella  Greca  (Fig.1)
  • Scansione fotogrammetrica e ricostruzione 3D di singoli reperti (sarcofago) per la fruizione in “modalità virtuale“ 
  • Scansione fotogrammetrica e ricostruzione 3D per il monitoraggio del quadro fessurativo su elementi in muratura (pilastro).


Scansione fotogrammetrica e ricostruzione 3D ed imaging di aree circoscritte per evidenziare l’evoluzione di attacchi biologici della Cappella Greca

La fotogrammetria è una tecnica di rilievo che si basa sull’ utilizzo di immagini fotografiche 2D aeree o terrestri, tradizionali o digitali di un oggetto, consente la restituzione di un modello 3D sotto forma di punti e l’individuazione dei dati metrici  in termini di forma,  dimensioni e  posizione nello spazio.

E’ applicabile a tutti i tutti i campi dei Beni Culturali e fornisce in modo veloce e non invasivo informazioni metricamente precise fondamentali allo studio sia di complessi monumentali che di reperti di piccole dimensioni.

I principi teorici su cui si basa sono le regole dell’ottica, della fotografia e della geometria descrittiva, in particolare la prospettiva inversa.

La tecnica “SfM”, basata su algoritmi di “Computer Vision” estrae i punti notevoli dalle singole foto, desume i parametri  fotografici e incrocia i punti riconoscibili su più foto, rilevando le coordinate nello spazio dei punti stessi.

Uno dei maggiori ostacoli nell’utilizzo della fotogrammetria  è dovuto alle notevoli richieste hardware e software per  l’elaborazione delle immagini e lo storage dei dati.

La possibilità di accedere alle risorse di calcolo disponibili sull’infrastruttura ENEAGRID su CRESCO consente di disporre dei codici finalizzati alla “grafica computerizzata”, di risorse di calcolo adeguate,  e di aree per condividere foto, risultati e documenti on-cloud  e archiviare una grandi moli di dati e immagini su afs/gpfs.



Ricostruzione 3D del sarcofago

No file


Andrea Quintiliani; Marialuisa Mongelli

Catacombe

Tra il secondo e il quinto secolo D.C.

Pontificia Commissione di Archeologia Sacra

---

---

Materiali lapidei

COBRA

Giugno - Luglio 2016

Dr.ssa Barbara Mazzei

bmazzei@arcsacra.va

Ai fini di uno studio di fattibilità è stata realizzata una scansione fotografica ed una prima elaborazione a bassa definizione degli elementi:

  • Cappella greca
  • Sarcofago romano conservato in un vano adiacente la cappella greca (immagine 2)
  • Pilastro


No image
Settings

Contenuti

Non ci sono elementi in questa cartella.